Caso Marcelletti 4: “Come ti divento un mostro”

7 Maggio 2008

Non pensavo che mi facesse un effetto così doloroso vedere la sua faccia sbattuta in prima pagina..con titoloni che parlano di truffa, concussione, peculato e pedopornografia.
Non sono una sua conoscente, non ci sono mai stata a cena con lui, mai nessuno della mia famiglia ha avuto bisogno di lui, ma mi è capitato alle volte di incrociarlo in congressi, e di incrociare suoi pazienti nella mia attività lavorativa.

Il suo fare un pò da grand’ uomo, giustamente motivato, a mio avviso, ci sono dottorini di quent’ordine che non hanno mai visto una sala operatoria nemmeno per sbaglio e si comportano da luminari, figuriamoci se non fosse autorizzato lui. Quei genitori che ti porgono la cartelletta dell’intervento che ha salvato la vita al propio figlio.. pronunciando il suo nome come se si trattasse di un santo..a giusta ragione. Perchè non è il suo cervello unico in tutta Italia, ma la voglia di fare bene il suo lavoro che manca in parecchi dipendenti della sanità pubblica: per questo EVVIVA Marcelletti!

Si parla spesso di come certe menti vadano via dall’Italia per realizzarsi in terre più generose nei confronti della scienza. Invece è straordinario vedere una mente di tale portata , una mano… meravigliosa che si ferma in una città del profondo sud dell’Italia e lavora senza pensare alle cattedre , o agli allori che l’estero potrebbe dargli. Perchè quando si parla di un chirurgo si parla di una mano..di esperienza, di una testa che sà far quadrare un bilancio idrico, con un introito di questo o quel medicinale. che è capace di operare anche bambini di 800 grammi… Avete mai visto quanto è piccolo un cuore di un bimbo di 800 grammi ? Io sì e per questo reputo Carlo Marcelletti un eroe nazionale. Di certo nessuno in questo articolo ha parlato di come sia difficile sfoltire le liste d’attesa di un ospedale pubblico, visto che ormai le risorse affidate sono ridotte al lumicino.. immaginate che cosa ci può essere in fila dietro allo studio di un luminare di questo genere !! Truffa ai danni dello stato… così titolava il giornale. Lo stato, il dipendente pubblico, che doveva rimanere fermo lì e dire ai genitori di questi bambini… “signora per quello che dice la lista d’attesa suo figlio sarà operato fra 18 mesi, se poi morisse nel frattempo sono cxx suoi, ma lo Stato dice così!”

Pedopornografia – degli mms ricevuti con parti intime che .. probabilmente, forse chissà appartengono ad una minorenne ? Un mms ? Perbacco ..questo sarebbe il pedofilo, allora adesso mando foto di mussolini a chi più mi sta sulle scatole così diventa fascista…
Ha usato fondi dell’associazione bambini cardiopatici per pagarsi viaggi! Oh cacchio, allora si vergogni la asl di Palermo se non vuol pagare gli aggiornamenti ai medici!
Non continuo ad elencarvi quello che ho potuto leggere oggi sul giornale, andate e leggete questa bagianata …

Da parte mia un unico pensiero mi tormenta , quello che adesso stanno passando i genitori di quei bambini che oggi, ieri o domani dovevano essere operati da Marcelletti, ed ora si ritrovano senza il loro angelo custode..la disperazione di chi  è ricoverato in quell’ospedale di Palermo e non può essere visitato da lui perchè è agli arresti domiciliari…sono senzazioni che io conosco e spero che presto questa faccenda si risolva al più presto e che Carlo Marcelletti torni a fare i suoi miracoli.

Fonte: https://blog.libero.it/tantahontas/4645679.html

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s